In questo articolo, ti mostrerò un metodo molto semplice per creare temi figlio quando utilizzi i temi a blocchi di WordPress.

Sommario

Temi a blocchi Panoramica rapida

Con l'introduzione di WordPress 6.0, il team di WordPress è andato all-in sui temi a blocchi per rendere più semplice che mai la progettazione e la personalizzazione di siti Web con poca o nessuna codifica. I temi a blocchi utilizzano il "Block Editor", noto anche come "Gutenberg Block Editor", per consentire agli utenti di trascinare e rilasciare elementi di design su una pagina web. Questa caratteristica rende WordPress molto più competitivo con i costruttori di siti e i costruttori di temi, soprattutto perché WordPress è totalmente gratuito e già utilizzato da oltre il 60% dei primi 10 milioni di siti Web su Internet.

Uno degli ultimi vantaggi dei temi a blocchi è la possibilità di creare facilmente un nuovo tema figlio per qualsiasi tema a blocchi che stai utilizzando per progettare il tuo sito web. Ad esempio, se stai utilizzando il tema TwentyTwentyThree predefinito fornito con WordPress 6.2, puoi creare rapidamente un tema figlio per esso senza dover immergerti nei file del tuo sito utilizzando un client FTP.

Perché i temi figlio sono importanti

I temi secondari sono importanti perché ti consentono di personalizzare il tuo tema e mantenere tali personalizzazioni ogni volta che sono disponibili aggiornamenti del tema. Senza un tema figlio, le personalizzazioni del tuo sito potrebbero essere sovrascritte ogni volta che aggiorni il tema "genitore", in questo caso il tema TwentyTwentyThree. Ciò significa che nella migliore delle ipotesi dovrai tornare indietro e reinserire le tue personalizzazioni una per una dopo ogni aggiornamento del tema, e nella peggiore delle ipotesi potresti perdere tutte le tue personalizzazioni durante l'aggiornamento e dovrai ricominciare da capo.

I temi secondari separano le tue personalizzazioni dal tema principale predefinito, quindi puoi aggiornare il tuo tema principale E mantenere tutte le tue personalizzazioni contenute nel tema secondario. Ottieni il meglio da entrambi i mondi.

Corso WordPress semplificato: come creare siti Web potenti di Davies Media Design

Crea un tema figlio per il tuo tema a blocchi

Ora che alcuni di voi sono sufficientemente infastiditi da me per aver spiegato perché avete bisogno di temi secondari, vediamo come creare effettivamente questi temi secondari quando si lavora su WordPress nel 2023, 2024 e oltre.

Per cominciare, accedi alla dashboard di WordPress e vai su Plugin>Aggiungi nuovo (freccia rossa nell'immagine sopra).

Questo metodo utilizza un plugin sviluppato direttamente dal team di WordPress. Ciò significa che il plug-in è stato ottimizzato per funzionare con l'ultima versione di WordPress e bloccare i temi.

Dall'area di lavoro "Aggiungi plug-in", cerca il plug-in "Crea tema a blocchi" utilizzando la barra di ricerca (delineata in verde nell'immagine sopra, in alto a destra). Una volta visualizzato il plug-in elencato nei risultati della ricerca, fai clic su "Installa ora" (freccia rossa).

Al termine dell'installazione del plug-in, il pulsante "Installa ora" diventerà blu e dirà "Attiva". Fare clic sul pulsante "Attiva" (freccia rossa nell'immagine sopra).

Una volta che il plugin è stato attivato con successo, verrai indirizzato all'area di lavoro "Plugin" di WordPress e vedrai un messaggio che dice "Plugin attivato" verso l'alto (freccia verde nell'immagine sopra). Da qui, vai su Aspetto> Crea tema a blocchi (freccia rossa).

Una volta all'interno dell'area di lavoro "Crea tema blocco", seleziona l'opzione radio "Crea tema figlio di Twenty Twenty-Three" (o qualunque sia il nome del tema per cui stai creando un tema figlio - freccia rossa nell'immagine sopra).

Un gruppo di caselle di testo apparirà sul lato destro della finestra. Solo il campo di testo più in alto, denominato "Nome tema" (freccia blu), è obbligatorio. Il resto è tutto facoltativo. Per il nome del tuo tema, è pratica standard nominare il tuo tema figlio "TwentyTwentyThree-child" se il tuo tema principale si chiama "TwentyTwentyThree", ad esempio.

Mi è capitato anche di aggiungere una breve descrizione nel campo "Descrizione del tema", oltre ad aver aggiunto il nome della mia attività in "Autore" e il mio sito Web principale in "URI dell'autore". Tutto il resto l'ho lasciato ai valori predefiniti (comprese le caselle di controllo che vedrai quando scorri più in basso nella pagina).

Fare clic sul pulsante "Genera" (freccia verde).

Questo avvierà automaticamente il download di un file zip contenente il tema child. Puoi mantenere il nome del file come appare (freccia rossa nell'immagine sopra). Fare clic su "Salva" per salvare il file sul computer (freccia blu).

Un file zip verrà scaricato sul tuo computer. Nella barra dei download nella parte inferiore del browser, fai clic sulla freccia accanto al download completato (freccia verde) e fai clic su "Mostra nella cartella" (freccia rossa) per visualizzare il file zip scaricato nella finestra Esplora file (se non Se utilizzi Windows: su MAC, avvia il download in Esplora file).

Tieni aperta questa finestra di Esplora file e il file zip che contiene il tema figlio selezionato (freccia verde): ne avremo bisogno in un prossimo passaggio.

Torna a WordPress e vai alla sezione "Temi" sotto Aspetto (freccia rossa nell'immagine sopra). Fai clic sul pulsante "Aggiungi nuovo" nella parte superiore dell'area di lavoro Temi (freccia blu).

Nell'area di lavoro "Aggiungi temi", vedrai una casella al centro della finestra con un pulsante denominato "Scegli file" (freccia rossa). Puoi fare clic su questo pulsante e selezionare il file zip che abbiamo appena scaricato per il tema figlio oppure aprire la finestra Esplora file a cui ci siamo spostati in precedenza e trascinare e rilasciare il file zip ovunque all'interno di questa casella.

In questa foto sopra, puoi vedere che ho trascinato il file zip direttamente sopra la scatola e ho rilasciato il mouse.

Ora vedrai il file del tema TwentyTwentythreechild.zip elencato all'interno della casella (freccia verde) e viene visualizzato un pulsante "Installa ora" (freccia rossa). Fai clic su "Installa ora" per iniziare l'installazione del tema figlio.

Verrai indirizzato a una nuova finestra e il tuo tema figlio inizierà a installarsi sul tuo sito. Concedi un po' di tempo all'installazione e non aggiornare la pagina durante l'installazione (può danneggiare il tuo sito). Una volta completata l'installazione del tema figlio, verrà visualizzato un messaggio che indica "Tema installato correttamente". (delineato in verde nell'immagine sopra).

Sotto questo messaggio di successo c'è un link con l'etichetta "Attiva". Fai clic su questo collegamento per attivare il tema figlio sul tuo sito.

Una volta che il tema è stato attivato con successo, verrai riportato all'area di lavoro "Temi". Verrà visualizzato un messaggio in alto che recita "Nuovo tema attivato. (delineato in verde nell'immagine sopra). Vedrai che il primo tema elencato ora è quello che sembra essere un tema vuoto, indicato dallo sfondo a scacchiera, che di solito rappresenta la trasparenza nel mondo del design. Nella parte inferiore di questa anteprima del tema vedrai che dice "Attivo: TwentyTwentyThree-child” (freccia rossa).

Ciò significa che hai installato correttamente un tema child! L'anteprima del tema trasparente rappresenta il fatto che il tema figlio contiene solo le personalizzazioni del tema e tutti gli altri elementi di stile e design vengono visualizzati nel tema principale (in questo caso il tema "TwentyTwentyThree"). Assicurati di non eliminare il tema principale in quanto ciò rovinerebbe il tuo sito. Inoltre, assicurati di mantenere aggiornato il tema principale (per motivi di sicurezza) facendo clic su eventuali collegamenti/notifiche di aggiornamento visualizzati per il tema.

Puoi visualizzare in anteprima il tuo sito attuale con il tema figlio abilitato facendo clic sul link "Visita sito" che appare nel messaggio di successo (freccia blu nell'immagine sopra).

In questo caso, vedrai che il mio sito viene semplicemente visualizzato come tema TwentyTwentyThree predefinito (il mio tema principale: non ho apportato modifiche al tema TwentyTwentyThree prima di iniziare questo tutorial). Ciò significa che il tema figlio è stato installato correttamente!

Questo è tutto per questo tutorial. Puoi dare un'occhiata al mio altro Articoli della guida di WordPress sul mio sito o approfondisci WordPress con my WordPress per principianti 2023 – Masterclass WordPress senza codice.

Newsletter via email per app creative gratuite di Davies Media Design

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti per ricevere nuovi tutorial, aggiornamenti sui corsi e le ultime notizie sulle tue app creative gratuite preferite!

È stato sottoscritto con successo!

Pin It on Pinterest